Domande frequenti (FAQ)

  1. E’ possibile che si riceva un credito che poi non venga onorato? In altre parole, potrebbero esserci mele marce, cattivi pagatori nel network?
    • No, perchè il credito si riceve è istantaneo, compensa immediatamente il debito con un fornitore, non ci sono pagamenti futuri.
  2. Cosa succede se, una volta trovato un ciclo di compensazioni, qualcuno dei soggetti coinvolti non accetta lo scambio?
    • In questo caso la compensazione fallisce per tutti i nodi della compensazione, per cui nessuno riceve le lettere di cessione del credito. Per evitare questa situazione, dopo il secondo rifiuto, l’azienda viene bloccata e non potrà più utilizzare il servizio.
  3. Può succedere che un’azienda ceda il proprio credito e non riceva il corrispondente controvalore?
    • No, le lettere di cessione del credito vengono inviate solo quando tutti i soggetti coinvolti nella compensazione hanno accettato lo scambio.
  4. Un’azienda potrebbe caricare delle fatture false?
    • Ogni fattura deve essere validata sia dal creditore che dal debitore, quindi se viene emessa una fattura falsa ci cpossono essere due casi:
      1. il creditore non la valida e quindi la compensazione viene abortita senza arrecare danno a nessuno
      2. il creditore la valida perchè è d’accordo con il “falsario”, ma in questo modo aggiunge al sistema un suo debito che annulla algebricamente il credito fasullo senza incidere sugli altri nodi della compensazione
  5. Si possono inserire fatture della Pubblica Amministrazione?
    • In questo momento sarebbe inutile perchè la PA non usa la compensazione. Non è detto che un domani ciò non possa avvenire, dipende solo dalla PA.